• Barbara Fabbroni

L'adolescenza accade ...


Buonasera dottoressa, mia figlia ha sedici anni. Negli ultimi venti giorni si è chiusa in un silenzio assoluto. È una ragazza solare. Questa sua chiusura mi preoccupa molto. Gli ultimi cinque giorni ho scoperto che non è andata nemmeno a scuola. È una ragazza molto brava. Ha un ottimo rendimento scolastico. Non ha mai dato nessun problema. In questo periodo la vedo completamente persa. È molto dimagrita. Ho saputo che si è lasciata con il suo fidanzatino. Lei è molto innamorata di lui. Non so come poterla aiutare. Un saluto, Anna

Cara Anna, saprà meglio di me che “il primo amore non si scorda mai”. Abbandonate le bambole l’interesse e l’apertura relazionale verso l’altro sesso dirompe nella vita dell’adolescente come uno tsunami. Ricorderà “Il tempo delle mele”, il film che rappresenta la travolgente passione adolescenziale, che narra di forti emozioni sentimentali, che mostra i conflitti generazionali. L’adolescenza è un’età di passaggio di grande significato, dove l’interesse assoluto è l’amore. L’adolescente è travolto dall’innamoramento folle. Quando l’oggetto d’amore si perde, l’adolescente vive la sensazione di arrivare a morire per amore. Il vortice di cambiamento che accade in questa età disorienta non solo gli adolescenti stessi bensì anche i genitori. È un periodo faticoso. In questa fase è importante che l’adolescente sperimenti buoni e saldi punti di riferimento. I genitori sono importanti per far sperimentare una base di sicurezza e stabilità. La preoccupazione di un genitore fa parte di questo periodo. Quale consiglio dare a un genitore che si trova a dover accompagnare il figlio in questa strada così frastagliata. Mostrare, senza imporlo, un certo comportamento è molto più facile che l’adolescente lo assorba senza viverlo come un obbligo. Ciò significa mostrare il modo di vivere una cosa facendo vedere come la si vive. Rispetto a sua figlia credo che per lei trovare un luogo sicuro e rassicurante che accoglie anche il suo silenzio sia importante, tanto da offrirle senza dirlo un luogo di accoglienza e riconoscimento. Un saluto, Barbara


0 visualizzazioni