• Barbara Fabbroni

Curiosità leggera


Abitare in una piccola cittadina di provincia mette a dura prova.

Gli orizzonti sono ristretti in credenze ormai ancorate a un passato lontano. Ci sono radici che impongono regole precise così se per un po’ ci discostiamo dall’essere omologati al tradizionale giungono le critiche, i giudizi, le occhiate curiose. Ti squadrano dalla punta dei capelli fino ai piedi. Poi, ti guardano con gli occhi sgranati, la bocca piena di smorfie, la testa che si agita in segno di disapprovazione. Questa è l’Italia di provincia.

Osare di là dai confini strettamente borghesi sconcerta. La prima sensazione che si vive è “così non vai bene!”. “Chi credi di essere!”. “Nessuno ti dice nulla!”. Per, poi, cadere nel più scontato “da lei cosa voi aspettarti!”.

Stamani dal parrucchiere ho assistito alla conversazione di due signore sulla cinquantina. Una tirata a lucido come nelle grandi occasioni. L’altra più casual. Si stavano raccontando gli ultimi significativi gossip della città. Un bisticcio di parole, l’una inseguita dall’altra, come una sinfonia estrema.

Si divertivano. Ridevano. Giudicavano. Ironiche.

Le ho guardate incuriosita dalle parole vuote che mettevano in fila una dopo l’altra.

Sprechiamo la vita a osservare l’operato degli altri. Ci dimentichiamo di noi, assetati dalla vita e dagli eventi dell’altro.

Il commento più divertente è stato il racconto della giovane amante di un tipo. Lei di buona famiglia. Lui proveniente da un ambiente semplice, lavoro modesto, due bambini molto piccoli. La fanciulla entrata a gamba tesa nella famiglia di lui. La sta sbriciolando lentamente come se volesse raderla totalmente al suolo.

La signora agghindata a festa ha concluso con un’affermazione: “da lei, con la famiglia che si ritrova, che ti vuoi aspettare. È una rovina famiglia”.

La vita è fatta di esperienze. Positive. Negative. Vivaci. Dolorose. Esperienze estreme. Però questa è la vita… le persone sono creative nelle loro espressioni e modi di fare. Basta guardare tutto con la giusta prospettiva.


12 visualizzazioni