• Barbara Fabbroni (On Novella2000)

Il lavoro è un potente afrodisiaco


L’amore non ha regole. Arriva senza avvisare quando meno te l’aspetti. L’amore accade e travolge la vita all’interno di una spirale d’eccitazione e desiderio che fa tingere il mondo di rosa. Il pensiero corre sempre verso quella persona. Non importa sia un amico, un collega, il vicino di casa, il tuo capo. C’è sempre lui (lei) nella tua testa.

Il posto di lavoro è uno spazio dove accade spesso di flirtare. La situazione, a volte, si evolve in qualcosa di più significativo, dal semplice flirt si passa a una relazione ben strutturata e concreta dove si gettano le basi per un futuro insieme..

Cosa fa nascere l’amore tra nello stesso ambiente di lavoro?

Le variabili dell’interesse affettivo sono molteplici. La maggior parte della vita delle persone è giocata all’interno di uffici, di spazi lavorativi, di luoghi, dove passano 8/9 ore continuative.

Ci sono i colleghi, le colleghe con cui condividere le pause. I caffè. I discorsi, cui confidare le preoccupazioni e non solo. In questi momenti può prendere vita l’amore in ufficio.

Fuga? Rilassamento? Voglia di evadere? Bisogno di aggrapparsi a qualcosa o qualcuno? Rottura della quotidianità? Bisogno di esserci nello spazio dell’altro? Oppure semplicemente l’amore quello con la A maiuscola?

Senza togliere nulla al piacere di amoreggiare, nell’ambiente di lavoro questo s’arricchisce di molte variabili rendendo le giornate lavorative più fluide. Meno pesanti.

Se a questo si unisce la voglia di fare carriera è facile far ricadere lo sguardo sul collega casomai che occupa una buona posizione. Due moine. Un sorriso languido. Un respiro che lascia ipotizzare altro. Voilà il gioco è fatto. Catturato nella tela.

Sex appeal alle stelle. Corteggiamento servito su un piatto d’argento. Cedere alla tentazione è un gioco da ragazzi.

L’ambiente di lavoro si presenta come una grande risorsa di reperibilità umana.

L’interesse nasce in sordina. La seduzione inizia a tramare la sua tela. Il ti prendo, ti lascio, ora sì, domani no, vediamo, sono io a decidere, arricchisce la tentazione.

Amori, questi, che nascono e muoiono in brevissimo tempo a meno che …. Non arrivi Cupido a scoccare la sua freccia che trafigge il cuore facendo innamorare profondamente.

Gianpaolo mi racconta che da qualche mese frequenta una sua collega, giornalista nella sua stessa testata editoriale. Lavorano insieme da anni, non si era mai accorto di lei fintantoché un giorno non devono collaborare allo stesso caso di cronaca nera.

Per motivi di lavoro passano molto tempo insieme. Volano in Spagna per cercare informazioni su una persona scomparsa. Hanno modo di stare insieme per ben quattro giorni conseguitivi. Lì, accade qualcosa.

Sarà il clima. Le spiagge sconfinate di sabbia bianca. La luce del tramonto che si confonde con il mare. Il ritmo delle onde che s’infrangono nella battigia. La sangria ghiacciata. Il pesce appena pescato messo sulla griglia in riva al mare. Quattro giorni che passano in un attimo nonostante l’intenso lavoro.

Lui si sente fortemente attratto da lei. La sua intelligenza e capacità intuitiva lo disarma. La terza notte la passano insieme.

Tornano in Italia e la loro storia sembra proseguire con solidità e progetto. Si cercano continuamente e dopo qualche mese vanno a convivere insieme.

Tutto sembra essere in perfetta armonia ma come le belle storie d’amore ci insegnano può accadere l’imprevisto e tutto naufraga.

Gianpaolo si accorge dopo tre anni che lei sta vivendo un momento particolare. Lui ha avuto un avanzamento di carriera, lei è ancora nella stessa posizione lavorativa di qualche anno fa. Questa modificazione porta uno scossone importante all’interno della loro coppia.

Lei mostra un significativo distacco da lui e ogni pretesto è buono per attaccarlo. Lui è assorbito dal lavoro molto di più, tanto che è costretto a spostarsi per lavoro anche durante qualche fine settimana.

Questo cambiamento provoca una rottura tra di loro, tanto che Gianpaolo cerca aiuto per non compromettere la sua situazione sentimentale. Ci tiene al suo rapporto e cerca in tutti i modi di salvarlo.

Laddove due persone si innamorano nell’ambiente lavorativo devono tener presente alcuni aspetti significativi:

  • - Possono verificarsi cambiamenti per solo uno di loro

  • - Le loro strade professionali devono rimanere distinte e non colludere

  • - Non inquinare con i problemi l’ambiente domestico ma viverlo come un’isola felice

  • - Avere consapevolezza di sé e delle proprie risorse

  • - Investire nel proprio lavoro indipendentemente l’uno dall’altra

  • - Evitare l’impulsività

L’amore ha caratteristiche più profonde. Ha algoritmi particolari e suggestivi. Non bisogna mai perdersi ma essere consapevoli di ciò che desideriamo per la nostra vita. Il lavoro è una parte significativa ma non dobbiamo permettere che inquini la quiete dell’ambiente domestico.

L’amore è un’emozione pura, un progetto di vita che necessariamente va fatto in due. L’amore chiama l’amore.

Lettura consigliata: La Bella Addormentata nel Bosco, C. Perrault.

Promuove la consapevolezza che credere nei sogni crea la possibilità di realizzare i propri desideri.

Film consigliato: Amici, amanti e … di Ivan Reitman

Motto: Elimina la parola mai dal tuo vocabolario.


6 visualizzazioni