• Barbara Fabbroni (On Novella2000)

Sex symbol forever


“Non toglietemi neanche una ruga. Le ho pagate care” diceva con orgoglio Anna Magnani diffondendo il suo fascino di donna resa bella dalla sua essenza.

Già perché in quelle rughe è narrata l’esperienza della propria vita fatta di cose liete, di dolori e fatiche, di attese e speranze. Nascondono un fascino unico che alimenta la bellezza facendo diventare icone intramontabili di fascino e seduzione. I segni del tempo e le rughe, non aggredite da invasioni estetiche che fermano il tempo, si trasformano, in alcune persone, in una carezza delicata di vissuto infondendo un’atmosfera coinvolgente e densa di significato.

Il tempo lascia la sua traccia. Ogni millimetro narra la storia di sé in relazione all’altro e al mondo della vita.

Partendo da questa angolatura possiamo comprendere qual è la chiave segreta del fascino che ritroviamo in Sophia Loren, Jane Fonda, Giorgio Armani - solo per citarne alcuni - esempi che l’età non conta anzi l’età è quel qualcosa che arricchisce ancor di più.

Se in età giovanile, la bellezza di Sophia Loren e Jane Fonda, rompeva ogni argine, il passare del tempo l’ha rese ancora più intense trasformando i segni dell’età in un coinvolgente fascino da renderle perfette seppur a 80 anni!

La stessa cosa potremmo affermarla per Giorgio Armani così come per Sean Connery uomini di stile e raffinatezza.

Il tempo che scorre inesorabile sembra non invecchiarli mai e continuano a essere indiscusse icone di bellezza e fascino. L’età crea in loro un accattivante fascino che cattura anche gli sguardi giovanili.

Cosa si nasconde dietro a tutto questo?

Perché per loro l’età sembra non contare?

Cosa li ha resi status symbol?

Quale strana alchimia ha reso merito al loro successo?

Con “Barbarella” Jane Fonda metteva in risalto al massimo la sua bellezza e il suo fascino, oggi non ha perso questa capacità tant’è che è ancora testimonial di bellezza.

Da sex symbol acclamata in tutto il mondo, attualmente è status symbol indiscusso di quella bellezza che rende uniche. È fresca e raggiante, a differenza di altre colleghe, ha rifiutato ogni tipo di ritocchino chirurgico. Sfoggia con orgoglio le sue rughe. Anche lei come Anna Magnani ne va fiera. Non sono stato un ostacolo anzi sono una risorsa importante in questa stagione della sua vita.

Sicurezza di sé, determinazione, coraggio la rendono una delle star più richieste sui Red Carpet di tutto il mondo. Lo stesso vale per Sophia Loren che nei Red Carpet sfoggia sempre look impeccabili tanto da dare lezioni di stile ed eleganza alle giovani del nostro tempo.

E cosa dire di Iris Apfel?

“Non importa quanti anni hai, giovane è solo chi piace a me” - sono le parole di questa meravigliosa donna che alla soglia dei 97 anni fa ancora molto parlare di sé. Alla sua venerando età è diventata addirittura una Barbie. La bambola è una fedele riproduzione della fashion icon con il suo stile, il suo inconfondibile look. Indossa lo stesso outfit che appare sulla copertina del suo ultimo libro, un tailleur in lurex broccato, camicia con rouges di Gucci, macro bijoux da lei tanto amati, gli inconfondibili occhiali tondi che rappresentano il suo stile eclettico. Così l’età come lei ci tiene ad affermare “è solo un dettaglio!”.

La ruga diventa un dettaglio che rafforza il coraggio di vivere le stagioni che la vita propone.

Il segreto per diventare icone e status symbol è prima di tutto trovare se stessi. Conoscersi. Valorizzare i propri punti di forza. Trasformare i propri limiti in una risorsa che distingue dall’altro facendo diventare unici.

Iris Apfel ne è l’esempio. Non ha potuto vantare la bellezza che rintracciamo in Sophia Loren o Jane Fonda. Lei come spesso ama raccontare con il suo splendido sorriso: “Una volta qualcuno mi ha detto - Non sei bella e mai lo sarai, ma non importa, tu hai qualcosa di meglio: tu hai stile!”. La frase venne detta quand’era giovane dalla proprietaria di Loehnmann’s, un grande magazzino di Brooklyn, a New York. Lo stile e il fascino l’hanno resa: una fashion icon, status symbol anche per le più giovani. Così si è conquistata un palcoscenico che nonostante l’età si arricchisce sempre più.

Incontrando queste figure, icone di fascino, si comprende che la vita non finisce una volta superati i temibili “anta” bensì apre nuove strade interessanti da percorrere.

Motto: Sii te stessa/o sempre, non omologarti alla massa, distinguiti!

Lettura: Iris Apfel: Accidental Icon

Film: Barbarella con Jane Fonda (film del 1968) e Book Club con Jane Fonda (in uscita a maggio 2018)


4 visualizzazioni