• Barbara Fabbroni( on Visto)

Lavorare insieme rafforza l'amore?


L’amore arriva senza avvisare quando meno te l’aspetti. L’amore accade e travolge la vita all’interno di una spirale d’eccitazione e desiderio che dipinge il mondo di rosa. Il pensiero corre sempre verso quella persona. Non importa sia un amico, un collega, il vicino di casa, il tuo capo. C’è sempre nella tua testa.

Il posto di lavoro è uno spazio, dove accade spesso di flirtare. Molte coppie, più o meno famose, si sono formate all’interno del luogo di lavoro, dal semplice flirt, a volte, si passa a una relazione ben strutturata e concreta, dove si gettano le basi per un futuro insieme. Ma cosa accade quando oltre all’amore viviamo nello stesso ambiente di lavoro? Posso nascere conflitti? Rivalità?

L’intramontabile conduttore di “Striscia la notizia” Ezio Greggio, oggi fidanzato con la ventiseienne Romina Pierdomenico, ballerina nel cast di Colorado, diventata famosa nel 2012 quando arrivò al secondo posto a Miss Italia, ci mette la faccia e rilancia un format che sembrava ormai perduto. Il comico presenta la nuova edizione di “La sai l’ultima?” che partirà il 4 giugno, al suo fianco ha voluto la fidanzata. Riusciranno i due a convivere con armonia e serenità questo impegno di lavoro? La bella Romina si sentirà “raccomandata” oppure vivrà questa opportunità come una possibilità per mostrare le sue qualità?

Il lavorare insieme, soprattutto in situazioni come queste, può creare uno sbilanciamento e innescare una sorta di sfida per dimostrare di essere all’altezza dell’altro (ormai famoso come nel caso di Greggio) oppure la coppia innamorata che lavora insieme crea una maggior forza?

È senza dubbio difficile dirlo poiché una situazione come questa può portare a conflitti non espressi che producono sospesi all’interno della coppia, poiché molte persone vivono male essere un passo indietro al proprio compagno.

Che dire di un’altra coppia famosa formata da Pier Silvio Berlusconi e Silvia Toffanin? Sembrano una coppia inossidabile, due figli, un grande amore e il progetto del matrimonio a breve. Lui è il suo capo essendo vicepresidente del gruppo Mediaset, gruppo per il quale la Toffanin lavora da tempo. Tra i due non sembra ci siano lotte per emergere l’uno rispetto all’altro, entrambi hanno il proprio ruolo e tutto fila liscio. Ogni volta sembrano più innamorati che mai. C’è da dire che condividere lo spesso ambiente di lavoro in questa coppia abbia dato buoni frutti! Sarà perché lui è il figlio indiscusso del grande Silvio Berlusconi? Chissà?

È fuor di dubbio che l’ambiente di lavoro si presenta come una grande risorsa di reperibilità umana soprattutto se l’ambiente frequentato è il mondo dello spettacolo, della televisione e del cinema (e non solo).

L’interesse nasce in sordina. La seduzione inizia a tramare la sua tela. Il ti prendo, ti lascio, ora sì, domani no, vediamo, sono io a decidere, arricchisce la tentazione.

Amori, questi, che nascono e muoiono in brevissimo tempo (basta vedere cosa accade nei vari reality dove, essendo anche quello un ambiente di lavoro, ci si innamora e disinnamora tempo zero, basta fare audience!) a meno che … Non arrivi Cupido a scoccare la sua freccia che trafigge il cuore facendo innamorare profondamente.

Nel mondo dello spettacolo è facile che la giovane attrice s’innamori del produttore, la presentatrice s’invaghisca del suo regista, la cronista resti affascinata dal suo direttore. Ma poi all’interno della coppia cosa accade? Come coniugano amore e lavoro?

Pensiamo al grande amore di Sophia Loren con il suo produttore Carlo Ponti. Loro sono stati una coppia innamoratissima, tuttavia lui era un grande produttore, lei un’attrice internazionale.

Lo sappiamo bene, la freccia di Cupido può colpire ovunque, anche sul set di un film o televisivi. Capita spesso, infatti, di leggere di love story tra colleghi attori. Alcune sono semplici flirt giocati tra un ciak e l’altro, altre, al contrario, diventano qualcosa di serio tanto da sfociare in un bel matrimonio (purtroppo non sempre con un lieto fine).

Tuttavia, le varie alchimie fintanto che durano sembrano perfette e non si avverte la differenza di posizione, laddove ci sia. Poi, se l’amore finisce, Cupido diventa tutt’altro che amoroso e inizia a sfoderare la spada.

C’è una bella favola che dura da sempre: l’amore tra Roberto Benigni e la sua musa ispiratrice, la moglie Nicoletta Braschi. Lei interpreta il ruolo di protagonista in ogni suo film e l’amore tra di loro sembra destinato a non finire.

Lo stesso è stato per Tosca d’Aquino che nel set del film “L’uomo del vento” s’innamora del produttore Massimo Martino. Una storia intensa, forte, voluta, desiderata che ancora è in perfetta armonia ed equilibrio.

Quindi l’amore è possibile tra persone nello stesso ambiente di lavoro che hanno ruoli e posizioni diverse! Che meraviglia. È sempre emozionante sapere che l’amore nonostante tutto trionfa sempre e non crea ostacoli.

Storie come queste ce ne sono molte anche in normali ambienti lavorativi. L’amore ha la tenera caratteristica di arrivare senza preavviso e travolgere in un abbraccio così rassicurante da non poterne fare a meno.

Che dire se non: Forever Love!


6 visualizzazioni