• Barbara Fabbroni (On Novella2000)

Spaccio perché lei è più ricca


Era inevitabile, sta accadendo, gli uomini se la stanno vivendo proprio male: le partner guadagnano più del partner! Sarà possibile? Fino a poco tempo fa nonostante tutte le lotte per la parità di genere, l’aspetto economico era rimasto ancora assoluto monopolio maschile. Le cose cambiano, anche in fretta, tanto che oggi alcune giovani donne (e meno giovani) hanno uno stipendio di gran lunga superiore a quello maschile.
Le donne hanno risorse inaspettate, non restano certo indietro nemmeno sul fronte lavorativo e guadagno.
Questa parità economica, che talvolta può essere anche molto superiore, sembra creare, in alcuni uomini, una sorta di svalutazione profonda tanto che tendono a nascondere la situazione economico-finanziaria della coppia sostenendo il contrario. Cosa succede? Perché hanno bisogno di falsificare il dato reale? Non è l’epoca della parità di genere?
Cosa molto particolare è data dal fatto che il vero senso di colpa si alimenta nell’animo femminile. Le donne non hanno in profondità del tutto digerito la parità e talvolta, la superiorità rispetto al partner. Ebbene sì, le femminucce vivono la colpa di sminuire il maschio se guadagnano di più!
Oh my god! Nulla sembra mutare questo sentimento profondo incastonato nella natura femminile. Tuttavia, nella nostra società alcune donne hanno lavori più remunerativi dei loro partner, occupano posti di primo piano rispetto ai compagni di vita.
Capita anche che il partner possa attraversare un momento di difficoltà perché ha perso il lavoro o la sua carriera, per una qualche ragione, si è fermata, tanto che la donna si prende in carico l’intera famiglia.

Che cosa succede in una coppia quando la donna guadagna di più oppure è una figura più importante dell’uomo? Si modificano gli equilibri? C’è tensione? L’uomo si sente svalutato? Iniziano a presentarsi le prime avvisaglie di rottura della coppia? Lui cerca appagamento altrove? Lei continua nel suo cammino di successo?

IlManning Up and Womaning Down, risponde ampliamente a queste domande tanto che all’interno della coppia spesso i partner scelgono di mentire, abbassando lo stipendio di lei ed esagerando quello di lui. Il che lascia pensare quanto ancora sia determinante per l’uomo essere il fulcro del sostegno della famiglia e non solo. Pare che un buon livello lavorativo e una buona entrata economica faccia sentire più virili e piacenti, insomma un buon partito da non perdere!

Spesso accade di vedere situazioni, dove le donne prelevano dalla borsa la carta di credito e con un gesto seminascosto la passano al partner. Lei sicuramente ha il potere del denaro all’interno della loro coppia, in pubblico la cosa viene mascherata mentre tra le mura domestiche le cose (spesso) cambiano.

I pantaloni e il ruolo di capofamiglia in alcune coppie lo detengono le donne in virtù dei loro straordinari guadagni. Molte donne economicamente potenti riducono l’uomo a svolgere il ruolo del cavalier servente, cui è possibile chiedere qualsiasi cosa in virtù del fatto che loro detengono il potere economico-finanziario. L’uomo come vive questa sua declassazione? Perché riesce ad accettare una situazione così al limite? Dov’è finito il suo carattere virile e temerario? Perché non reagisce?

A volte, non è facile trovare una soluzione che conduca fuori dal problema, tanto più se l’uomo in questione si trova a innamorarsi di un ereditiera o di una donna che ha una carriera lavorativa esplosiva. La soluzione è: o scappi nel giro di qualche mese oppure accetti le sue condizioni. Il problema sorge quando sei davvero innamorato, è molto difficile prendere la via della fuga così resti invischiato in un meccanismo perverso, dove la svalutazione si alterna con la servizievole presenza fintantoché non si imboccano strade pericolose per potersi sentire allo stesso livello della partner.

La cronaca in questo periodo propone il caso di Alessio Bruno, ex tronista di Temptation Island2017. Dal successo a Temptation Island all’arresto per droga, il salto è stato brevissimo, tanto da far viaggiare la notizia nel web così velocemente che si sono create già dichiarazioni a sua difesa. Una condanna per spaccio non è certo una bella cosa, eppure è accaduto.

31 anni, influencer, nel 2017 Alessio e Valeria Bigella partecipano allo show Temptation Island. Nonostante le ondivaghe situazioni vissute durante lo show escono assieme. La coppia supera le difficoltà e si aprono nuove aspettative dopo il programma. Approdano come ospiti a Uomini e Donne. Di lì a breve, nonostante un periodo di successo, l’amore finisce, lo comunicano, come accade oggi, con un post su Instagram. Il web è diventato il portavoce ufficiale, dove poter passare in anteprima le informazioni.

Alessio vive un nuovo amore con Eleonora D’Alessandro, modella ed ex concorrente di Miss Universo. Per lui i riflettori in poco tempo si spengono e il mondo dorato della TV lascia il posto a giornate grigie, momenti di frustrazione, voglia di riscatto che non arriva. Tutto sembra congelato.

L’amore per Eleonora non è sufficiente e dopo il silenzio arriva come una spada fendente il fatto di cronaca. Un evento piuttosto grave: trovato dalla polizia in possesso di cocaina con un alto grado di purezza e 5 mila euro in contanti. Condannato per direttissima a due anni e 8 mesi. La motivazione che Alessio riporta al giudice è disarmante:ho iniziato a spacciare da un mesepur sapendo che è illegale, perché la mia fidanzata guadagna più di me.

Dichiarazione che spiazza e fa molto pensare. Che dire? Sarà davvero così?

Potrebbe essere che Alessio, come tanti uomini di oggi, si sia sentito schiacciato dal peso di una partner così famosa e di successo tanto da sentirsi una sorta di protesi della relazione. Diciamo che non tutti hanno il carattere forte e determinato di Filippo di Edimburgo che si è messo in ombra perché, si sa, essere il Principe consorte di una Regina non è poi da tutti.

Elisabetta e Filippo sono la coppia reale più longeva al mondo, anche se la loro storia d’amore ha delle sfumature di grigio scuro non troppo piacevoli. Lui, si narra, che abbia avuto una vita piuttosto libertina fino a concepire (pare) un figlio con la cantante Hélène Cordet. Anche la bella e giovane Regina Elisabetta si concede qualche flirt, dopo la sua incoronazione. Poi, si sa, il Regno vale più di qualsiasi altra cosa così il bel Filippo, destinato a vivere all’ombra di una moglie così ingombrante, viene spedito in Oceania per 4 mesi, la ragione di Stato è di seguire le Olimpiadi in realtà, pare, per allontanarlo dalle amicizie libertine cui era molto legato.

Se capita ai reali pensate a un comune mortale che si trova una partner famosa e ricca mentre lui oltre all’ombra non può far altro? È difficile e la coppia deve avere un’intesa favolosa per reggere uno sbilanciamento di questo tipo. Lo stesso vale anche per molte donne che pur avendo una posizione buona lavorativa per qualche strana alchimia si ritrovano di punto in bianco a dover fare “le casalinghe”. Variabile, questa, non valutata eppure arriva inaspettata e fa molto male. Ecco, potrebbe nascere un vero problema laddove il partner si mostra potente e forte del suo lavoro, lasciando la compagna in ombra, considerandola la nuova “donna di casa”, tanto da svalutare la sua professionalità.

È fuor di dubbio che all’interno delle coppie le dinamiche relazionali sono infinite, le variabili che la vita propone spesso sono faticose e cariche di difficoltà, tuttavia per essere una coppia solida e vincente, qualsiasi cosa accada, è fondamentale avere ben saldo il rapporto, mantenere una sana relazione paritaria, dove nessuno è svalutato o tanto meno messo in una situazione secondaria. La relazione è fragile e può risentire delle insidie della vita. Sta ai due della relazione fare uno zoccolo duro affinché nulla e nessuno scalfigga la loro vita. Altrimenti il rischio di cadere nelle zone d’ombra e trovarsi a vivere spiacevoli situazioni come Alessio Bruno sono di facile inciampo.


0 visualizzazioni