Love in the City

Nella difficoltà bisogna saper ridere


La leggerezza fa bene, aiuta il sistema immunitario soprattutto bisogna ben ricordare che la leggerezza non è superficialità! Anni fa lo suggeriva anche Italo Calvino quando scriveva: “Prendete la vita con leggerezza, che leggerezza non è superficialità ma planare sulle cose dall’alto, non avere macigni nel cuore”.

Al tempo del Covid-19 regalarsi qualche momento di leggerezza aiuta a vivere al meglio un momento così intenso e difficile, dove le abitudini si sono completamente modificate per non dire stravolte.

Perché la leggerezza, il sorriso sono aspetti importanti, soprattutto in situazioni difficili?

A questa domanda risponde la scienza. Lo stress prolungato, l’ansia, il panico, l’angoscia, portano a rilasciare citochine, adrenalina, alzano il cortisolo che causa infiammazioni, così in questo omogenizzato di emozioni la salute vive un forte impatto.

Ormai da anni si parla di come le emozioni e le sensazioni siano un aspetto significativo nell’affrontare situazioni importanti, farsi travolgere, coinvolgere nel vortice del negativo porta conseguentemente ad avvilirsi.

Quindi, è importante liberarsi dai pensieri negativi, cercando invece di trovare l’aspetto positivo e guardare al domani con leggerezza cercando la via migliore da percorrere.

Invece, ci ritroviamo spesso a intossicarci di notizie negative, dolorose, crude, comunicate non solo dalle persone ma anche dai media che, per fare notizia, ci immergono in un’informazione bulimica di notizie preoccupanti. È un susseguirsi incessante d’informazioni che gettano in una palude intrappolante.

Non solo, in questo momento storico così stravolgente, cambiano i palinsesti televisivi, tanto che al posto di programmi costruiti sulla leggerezza, l’ironia, la comicità arrivano le maratone informative, i talk che sviscerano minuziosamente l’accadere, ma ogni cosa sembra acquistare un sapore malinconico.

Risultato: un frullato d’ansia e panico che conduce o al ritiro depressivo o alla ribellione sfrenata. Entrambe le situazioni non sono certo sane. Il tempo che stiamo attraversando è l’esempio di come un evento imprevisto possa stravolgere la vita da ogni angolazione e in ogni situazione dal sociale al lavorativo, dall’affettivo all’amicale.

Come si fa a non avere “macigni sul cuore” come suggerisce Calvino?

Il consiglio è sempre quello: “lasciare che sia”, quando non abbiamo gli strumenti per cambiare una situazione, sono energie sprecate.

La leggerezza è un valore non un difetto. La leggerezza è la possibilità di innalzarsi al di sopra delle proprie sofferenze, dei propri pesi interiori e di saper lasciare andare quello che non riusciamo ad accettare.

Vi ricordate la canzone di Giorgio Gaber “La Leggerezza”? Ecco, una canzone che nei tempi difficili ci aiuta a trovare un viatico nutritivo che possa farci vedere il bicchiere mezzo pieno.

Come si fa a sviluppare la leggerezza se una persona tende alla pesantezza?

È importante coltivare delle relazioni sane, nutritive, contornarsi di persone che riempiano la vita di cose leggere, che abbiano voglia di sorridere. È importante isolare chi mette intenzionalmente tensione nella nostra vita.

Evitare il controllo. Tenere tutto sotto controllo è alla lunga causa di ansia e frustrazione. Non si può manovrare, indirizzare, modificare tutto quello che sperimentiamo e viviamo, la vita accade, quasi sempre, senza un perchè. La cosa che puoi fare è imparare a gestire i nuovi eventi e le situazioni difficili.

Non far si che il giudizio dell’altro ti ferisca o ti intrappoli in una sorta di corto circuito negativo.

La vita è più leggera se non ci facciamo ingabbiare dal giudizio. Le parole spesso sono pallottole, fanno più male di qualsiasi altra cosa.

Non dimenticarti mai di mettere ogni giorno un piccolo piacere nella tua vita. Basta una piccola cosa che gratifichi e faccia sentire bene. Imparerai a cogliere l’essenziale e a lasciare andare il superfluo.

Non dimenticare mai di essere gentile. La gentilezza fa bene a chi la offre e a chi la riceve, è un potente antidoto allo stress, aiuta a controllare l'ansia e il risentimento.

Perdonati gli errori e cerca di viverli come se fossero un insegnamento per crescere.

Poi regalati qualche momento di svago piacevole, un film, un libro, una passeggiata, un tea con le amiche, una partita di calcetto, tutte cose che fanno bene non solo all’umore ma anche al cuore.

In questo momento surreale sembra impossibile stare un po' nella leggerezza anche se i Social sembrano diventati il serbatoio di una leggerezza gentile che aiuta a sciogliere la fitta rete di preoccupazione che stiamo vivendo. Sono diventati un luogo anche “comico” con le varie parodie, batture, storie come a sopperire i programmi televisivi leggeri annullati che hanno dovuto lasciare spazio alle notizie.

C’è assoluto bisogno di leggerezza, di sorridere per poter attraversare con maggiore forza il tunnel buio dei problemi.

Il consiglio è: nonostante tutto domani è un altro giorno.


  • Instagram Social Icon
FOLLOW ME
  • Black Instagram Icon
SEARCH BY TAGS
Non ci sono ancora tag.
FEATURED POSTS
ARCHIVE